Jacques Lacan (1901 - 1982)

Brani tratti dagli Scritti , Einaudi, edizione a cura di Giacomo Contri


La nostra ricerca ci ha condotti al punto di riconoscere che l'automatismo di ripetizione (Wiederholungzwang) trae principio da ciò che abbiamo chiamato insistenza della catena significante.
Questa nozione l'abbiamo isolata come correlativa dell'ex-sistenza (cioe: del posto eccentrico) in cui dobbiamo situare il soggetto dell'inconscio, se si deve prendere sul serio la scoperta di Freud.
Come si sa, è nell'esperienza innaugurata dalla psicanalisi che si può cogliere per quali meandri dell'immaginario venga ad esercitarsi, fin nel più intimo dell'organismo umano, questa presa del simbolico.
L'insegnamento di questo seminario è fatto per sostenere che queste incidenze immaginarie, lungi dal rappresentare l'essenziale della nostra esperienza, non ne restituiscono nulla che non sia inconsistente, a meno che siano rapportate alla catena simbolica che le lega e le orienta.
Sappiamo bene l'importanza delle impregnazioni immaginarie (Pragung) in quelle parzializzazioni dell'altenativa simbolica che conferiscono alla catena significante il suo andamento. Poniamo però che è la legge propria di questa catena a reggere gli effetti psicoanalitici determinanti per il soggetto: quali la preclusione (Verwerfung), la rimozione (Verdrangung), la denegazione (Verneinung) stessa, - precisando con l'accento che si conviene che questi effetti seguono così fedelmente lo spostamento (Entstellung) del significante che i fattori immaginari, malgrado la loro inerzia, vi figurano solo come ombre e riflessi. Ma quest'accento sarebbe prodigato invano se dovesse servirvi soltanto ad astrarre una forma generale di fenomeni la cui particolarità nella nostra esperienza è ciò che dovrebbe restare per voi l'essenziale, e di cui sarebbe un artificio rompere il composito originale.
Per questo abbiamo pensato di illustrare per voi oggi la verità che si libera da quel momento dal pensiero freudiano da noi studiato, cioè che è l'ordine simbolico ad essere, per il soggeto, costituente, dimostrandovi in una storia la determinazione principale che il soggetto riceve dal percorso di un significante.